Scuola

lab5

 

 

Scuola primaria e secondaria di I grado:

 

LA MIA CASA E' UN MUSEO

LA SCULTURA: DARE FORMA ALLO SPAZIO

CITTA' REALI, CITTA' IMMAGINARIE

 

Scuola secondaria di II grado:

IS'ANDERSEN

TEATR'ANDERSEN

IMMAGINE - SCRITTURA: RITRATTO E BIOGRAFIA DI OLIVIA CUSHING 

 

 

       

I progetti per le scuole sono stati ideati con l'intento di avvicinare bambini e ragazzi all'esperienza diretta della casa-museo.

La modalità privilegiata è quella del laboratorio: attraverso il "fare" si sperimenta in prima persona la conoscenza delle opere che il museo conserva. I suoi spazi diventano, così, la "scena" di cui bambini e ragazzi sono protagonisti attivi.

Per le scuole dei primi cicli (primaria e secondaria di I grado) proponiamo  una serie di laboratori che intendono suggerire percorsi formativi a partire dalle  collezioni e della struttura museale dell'Andersen: la scultura e i suoi strumenti, la città ideale, lo spazio della casa d'artista e il suo studio.

I laboratori sono articolati in tre incontri, uno al museo e due a scuola: il primo è a carattere introduttivo, il secondo esperienziale e il terzo è dedicato all'attività creativa e al consolidamento delle conoscenze.

L'interdipendenza tra le attività al museo e a scuola garantisce una maggiore efficacia dell'azione educativa svolta al museo, in quanto ne enfatizza la relazione con la dimensione della vita scolastica.

I progetti, realizzati in regime di convenzione ai sensi dell'Accordo Quadro MPI e MIBAC del 1998, sono flessibili e possono essere modificati a seconda delle esigenze scolastiche.

La scuola secondaria di II grado, oltre all'Accordo Quadro, è coinvolta nel progetto dell'"Alternanza scuola - lavoro" (D.L. 77/2005, http://www.bdp.it/scuolavoro/), che consente agli studenti che hanno compiuto il sedicesimo anno di età, di realizzare gli studi del secondo ciclo alternando periodi di studio e di lavoro.

L'esperienza al museo si offre come opportunità di apprendimento non formale, con evidenti, positive ricadute nella percezione dei musei da parte dei giovani.

Tutti i progetti nascono dalla collaborazione tra la Soprintendenza alla Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea di Roma, i Servizi educativi del Museo Andersen e il Corso di laurea in Scienza della Formazione ed Educazione, Università degli Studi di Roma "La Sapienza".

Il personale interno ed esterno coinvolto nei progetti ha una formazione specifica sulla didattica museale. Gli operatori hanno competenze artistiche, pedagogiche e storico-artistiche.